4.0 Beta ©2014-2016 ciuffo - All Rights Reserved

Speciale St. Gréé anni '80

Una narrazione completa che racconta la nascita, lo sviluppo, la decadenza e la nuova vita della stazione sciistica di St. Gréé di Viola.

Alcune informazioni sono state tratte dal libro trattato "LA NEVE E L'URBANISTICA. Metodologia per il dimensionamento delle stazioni di sport invernali" redatto a cura dell'ing. Giacomo Augusto Fedriani e pubblicato da "Edizioni Nevesport" nell'agosto del 1976.


Buona lettura!


St. Gréé: dalla nascita ai giorni nostri (*)

Fondata il 5 gennaio 1976 ad opera dell'ing. Giacomo Augusto Frediani, St. Gréé vide nel decennio successivo il culmine dello sviluppo, quando divenne il centro turistico alberghiero più grande d'Europa.

L'idea del suo fondatore fu quella di creare una stazione di tipo "concava" in analogia alla stazione di Les Palude (Francia) costituita da un corpo centrale (la Porta della Neve) collegato tramite tunnel ad altri edifici, che racchiudeva al suo interno tutto quanto necessario per il soggiorno e lo svago sia in inverno che in estate.

La Porta della Neve, posta a pochi metri degli impianti sciistici e collegata mediante un tunnel alla seggiovia del Nej, permetteva agli ospiti in arrivo presso il piazzale St. Gréé, 50 metri più in basso, di raggiungere comodamente la partenza degli impianti sciistici, mediante scale mobili o ascensori.

Al suo interno la Porta della Neve racchiudeva il cinema/teatro, la sala giochi, il supermercato, la palestra, il bar dotato di piscina interna, esterna e grandissimo solarium, la farmacia, il ristorante, la pizzeria, diverse boutique, un negozio di fotografia, il noleggio attrezzature sportive, un punto di pronto soccorso, la scuola sci, un ristorante dedicato agli sciatori, accessibile direttamente dalle piste da sci, le sedi di due sci club ed una grandissima hall adatta ad organizzare spettacoli di diversa natura e serate di cabaret.


Alla località fu attribuito inizialmente il nome di San Grato. Nel corso degli anni divenne Saint Gréé (San Grato pronunciato alla francese). Il nome ufficiale abbreviato è St. Gréé a cui usualmente si apponeva il suffisso Viola per dare lustro al Comune capoluogo, posto a 4 km dalla stazione invernale.

Nel corso degli anni '80 St. Gréé ospitò numerosi eventi mondani tra i quali la trasmissione EURONOTE prodotta dalla RAI in pianta stabile a St. Gréé, serate di cabaret allietate dalla presenza di importanti star: Fiordaliso, Nick Kemen, Ivana Spagna, Den Harrow, Ornella Muti, Gegia, l'illusionista El Drago, Carlo Cori, il mago Forest, le ragazze Fast Food di "Drive In", noto programma ideato da Antonio Ricci.

Nel 1981 fu sede dei mondiali di sci alpino e due anni dopo ospitò i campionati Italiani Assoluti di sci alpino.

La Porta della Neve, collegata all'albergo La Grangia, disponeva di alcune centinaia di posti letto, organizzati su diversi fabbricati, tutti collegati al complesso principale Porta della Neve. Il bacino sciabile, vasto circa 40km, spaziava dal monte Nej al monte Mindino e attraversava i comuni di Pamparato, Garessio e Viola. La stazione sciistica disponeva di 2 seggiovie, 11 skilift e 2 manovie. In progetto, ma rimasti sulla carta, altri 5 impianti sciistici, uno dei quali doveva collegare St. Gréé alla stazione di Garessio 2000 posta sul versante opposto del monte Mindino.


Alla fine degli anni '80 l'inizio del declino dopo numerosi passaggi di proprietà e speculazioni edilizie. Il rilancio avvenne a partire dal 2002 quando la Regione Piemonte, assieme al Comune di Viola, alla Provincia di Cuneo ed alla Comunità Montana della Valle Mongia sottoscrissero un accordo che finanzio la costruzione di un centro sportivo polivalente, composto da una pista di pattinaggio su teflon, un muro di arrampicata, un parco giochi estivo, un bar, alcuni locali adibiti ad uso commerciale ed un tapis roulant. A questo si aggiunse la realizzazione di una seggiovia biposto per raggiungere quota 1.650 mslm, intervento collegato, come chiesto dalla Regione Piemonte, alla completa rimozione di tutti i vecchi impianti da discesa della stazione di St. Gréé.


La seggiovia fu ultimata nel 2005, ma collaudata successivamente nel 2010. Nello stesso anno la Cooperativa "Le Radici", si aggiudicò il bando di gara, predisposto dal Comune di Viola, che prevedeva la gestione degli impianti sportivi annessi al Comune di Viola. Attualmente la stazione di St. Gréé offre una seggiovia, due tapis roulant, una pista di pattinaggio su teflon, due bar ed un ristorante, oltre un muro di arrampicata ed un parco giochi di circa 1.000 m2.


In estate è possibile praticare lo sci estivo, scendere in mountain bike per i pendii del monte Nej e Mindino, provare l'ebbrezza dell'easy ski bike, effettuare gite a cavallo, cimentarsi nel tiro con l'arco ed ancora pattinare su teflon.


Nella estate del 2016 è prevista la costruzione dello skilift "Vallone" che, seguito dal ripristino dei vecchi tracciati, permetterebbe di sciare su circa l'80% della superficie originaria.

Al complesso Porta della Neve, composto dai condomini Grangia I, Grangia II, Club Hotel, Porta della Neve, appartengono anche 5 campi da tennis, una depandance, ed i condomini Betulla A e Betulla B.


St. Gréé attende un investitore per il rilancio dell'enorme potenziale turistico alberghiero disponibile.

Il presente è questo, aiutaci a realizzare insieme il prossimo futuro a St. Gréé!!!


Ti aspettiamo sulle nevi con vista mare delle Alpi Marittime!



(*) testo a cura di Roberto Cafferata

Videoclip ufficiale di St. Gréé anni '80


Video ufficiale della stazione sciistica internazionale realizzato durante la gestione ASTER (1987-1992).